Official Fan Club Italiano Horst Tappert & L'Ispettore Derrick

BIOGRAFIA

Horst Tappert è nato il 26 maggio 1923 a Elberfeld (oggi Wuppertal), in Germania. Suo padre, Julius Tappert (1892-1957), era un portalettere; sua madre e Ewaldine Röll Tappert (1892-1981) casalinga. Dopo il liceo e all'età di 17 anni, Tappert fu arruolato nell'esercito tedesco durante la seconda guerra mondiale. A 19 anni, secondo la sua vedova contro la sua volontà, fu trasferito dall'esercito alla Waffen-SS, dove aveva anche prestato servizio l'autore della serie Derrick, Herbert Reinecker; inizialmente membro di un'unità antiaerea di riserva ad Arolsen, fu elencato come granatiere con la terza divisione SS Totenkopf nel marzo 1943. Nel 1945 fu per un breve periodo prigioniero di guerra a Seehausen, Altmark. Dopo la guerra, fu assunto come contabile in un teatro di Stendal, in Germania, e si interessò alla recitazione. Ha preso lezioni di recitazione e ha debuttato sul palco a Stendal, interpretando il Dr. Stribel nel Die Flitterwochen di Paul Helwig.
Negli anni seguenti cambiò più volte i datori di lavoro e, nel 1956, iniziò a lavorare al Kammerspiele di Monaco. Attore indipendente dal 1967, ha lavorato come attore fino alla sua morte.
Alla fine degli anni '50, Tappert iniziò a prendere parte a produzioni cinematografiche e televisive. La sua grande svolta fu nel 1966 con lo spettacolo televisivo in tre parti "Die Gentlemen morso zur Kasse", in cui interpretava il rapinatore di treni Michael Donegan. Nel 1968, ha cambiato parte interpretando il detective di Scotland Yard Perkins nei film di Edgar Wallace. Quando la seconda stazione televisiva pubblica in Germania, la ZDF, iniziò a pianificare una nuova serie misteriosa con un diverso tipo di investigatore nel 1973, fu scelto per il personaggio del detective Stephan Derrick, con l'assistente di Harry Harry (interpretato da Fritz Wepper).
Il personaggio di Stephan Derrick è diventato una figura di culto. La serie è stata autorizzata in 104 paesi ed è stata popolare con cinesi, giapponesi e italiani (e persino con Papa Giovanni Paolo II). L'ultimo di 281 episodi è stato girato nel 1998, quando Tappert ha raggiunto il suo limite di età autoimposto di 75 anni per essere un attore televisivo. Tornato cittadino libero, si trasferì a Gräfelfing (nelle vicinanze di Monaco di Baviera). Dal 1990 trascorrevano dei periodi nella loro casa, ad Tranøy / Hamarøy nel Nordland (Norvegia), avevano trovato pace e tranquillità e vedevano la Norvegia come la loro seconda patria. Si sposò per tre volte, da ultimo nel 1957 con Ursula Pistor: dai vari matrimoni ebbe tre figli. Era malato di diabete e aveva il cancro alla prostata. Tappert morì il 13 dicembre 2008 a 85 anni nella clinica Urologische Klinik München a Planegg; è stato poi sepolto nel cimitero di Gräfelfing, pochi anni dopo muore la vedova Ursula Pistor, sposata con Horst dal 1957 ed aveva 93 anni.